Esportare registri di controllo della cassetta postale

 

Si applica a: Office 365 for professionals and small businesses, Office 365 for enterprises, Live@edu

Ultima modifica dell'argomento: 2011-11-23

Quando si abilita il controllo per una cassetta postale, in Microsoft Exchange vengono registrate informazioni nel registro di controllo della cassetta postale ogni qualvolta un utente diverso dal proprietario accede alla cassetta postale. Ogni voce del registro include informazioni relative a chi ha effettuato l'accesso alla cassetta postale e quando, alle azioni eseguite dall'utente non proprietario e al fatto che l'azione abbia avuto esito positivo. Le voci nel registro di controllo delle cassette postali vengono conservate per 90 giorni per impostazione predefinita. È possibile utilizzare il registro di controllo della cassetta postale per determinare se un utente diverso dal proprietario ha effettuato l'accesso a una cassetta postale.

Quando si esportano voci dal registro di controllo della cassetta postale, in Microsoft Exchange le voci vengono salvate in un file XML e il file viene allegato a un messaggio di posta elettronica inviato ai destinatari specificati.

In questo argomento sono contenute le sezioni seguenti:

Configurare la registrazione di controllo della cassetta postale

È necessario abilitare la registrazione di controllo della cassetta postale per ogni cassetta postale che si desidera controllare prima di poter esportare e visualizzare i registri di controllo della cassetta postale. È inoltre necessario configurare Outlook Web App per consentire gli allegati XML.

Abilitare la registrazione di controllo della cassetta postale

È necessario abilitare la registrazione di controllo della cassetta postale per ogni cassetta postale per la quale si desidera eseguire un rapporto di accesso non proprietario. Se la registrazione di controllo non è abilitata per una cassetta postale, non si otterrà alcun risultato per tale cassetta dall'esportazione del registro di controllo della cassetta postale.

Per abilitare la registrazione di controllo della cassetta postale per una sola cassetta postale, eseguire il comando di PowerShell riportato di seguito:

Set-Mailbox <Identity> -AuditEnabled $true

Per abilitare il controllo della cassetta postale per tutte le cassette postali degli utenti di un'organizzazione, eseguire i comandi riportati di seguito:

$UserMailboxes = Get-mailbox -Filter {(RecipientTypeDetails -eq 'UserMailbox')}
$UserMailboxes | ForEach {Set-Mailbox $_.Identity -AuditEnabled $true}
Configurare Outlook Web App per consentire gli allegati XML

Quando si esporta il registro di controllo della cassetta postale, in Microsoft Exchange il registro di controllo, un file XML, viene allegato a un messaggio di posta elettronica. Per impostazione predefinita, tuttavia, in Outlook Web App gli allegati XML sono bloccati. È necessario configurare Outlook Web App per consentire gli allegati XML e poter accedere al registro di controllo esportato.

Per consentire gli allegati XML in Outlook Web App, eseguire il comando riportato di seguito:

Set-OwaMailboxPolicy -Identity OwaMailboxPolicy-Default -AllowedFileTypes '.rpmsg','.xlsx','.xlsm','.xlsb','.tiff','.pptx','.pptm','.ppsx','.ppsm','.docx','.docm','.zip','.xls','.wmv','.wma','.wav','.vsd','.txt','.tif','.rtf','.pub','.ppt','.png','.pdf','.one','.mp3','.jpg','.gif','.doc','.bmp','.avi','.xml'
Esportare i registri di controllo della cassetta postale

  1. Selezionare Gestione organizzazione > Ruoli e controllo > Controllo.

  2. Fare clic su Esporta registri di controllo della cassetta postale.

  3. Configurare i criteri di ricerca seguenti per l'esportazione delle voci dal registro di controllo della cassetta postale:

    • Date di inizio e di fine   Selezionare l'intervallo di date per le voci da includere nel file esportato.

    • Cassette postali di cui cercare i registri di controllo   Selezionare le cassette postali per cui recuperare le voci del registro di controllo.

    • Tipo di accesso non proprietario   Selezionare una delle opzioni seguenti per definire il tipo di accesso non proprietario per cui recuperare le voci:

      • Tutti i non proprietari   Consente di cercare l'accesso da parte di amministratori e utenti delegati all'interno dell'organizzazione e da parte di amministratori del datacenter Microsoft.

      • Utenti esterni   Consente di cercare l'accesso solo da parte di amministratori del datacenter Microsoft.

      • Amministratori e utenti delegati   Consente di cercare l'accesso da parte di amministratori e utenti delegati all'interno dell'organizzazione.

      • Amministratori   Consente di cercare l'accesso da parte degli amministratori dell'organizzazione.

    • Destinatari   Selezionare gli utenti ai quali inviare il registro di controllo della cassetta postale.

  4. Fare clic su Esporta.

    In Microsoft Exchange vengono recuperate le voci del registro di controllo della cassetta postale che soddisfano i criteri di ricerca, tali voci vengono salvate in un file denominato SearchResult.xml, quindi il file XML viene allegato a un messaggio di posta elettronica inviato ai destinatari specificati.

  5. Fare clic su Esporta.

    In Microsoft Exchange vengono recuperate le voci del registro di controllo dell'amministratore che soddisfano i criteri di ricerca, tali voci vengono salvate in un file denominato SearchResult.xml, quindi il file XML viene allegato a un messaggio di posta elettronica inviato ai destinatari specificati.

Nota Affinché un utente possa accedere ai rapporti della scheda Rapporti di controllo nel Pannello di controllo di Exchange ed eseguirli, è necessario assegnare a tale utente le autorizzazioni appropriate. Per altre informazioni, vedere la sezione "Concessione agli utenti dell'accesso ai rapporti di controllo" in Utilizzare rapporti di controllo in Exchange Online.

Visualizzare il registro di controllo della cassetta postale

Per aprire o salvare il file SearchResult.xml:

  1. Accedere alla cassetta postale a cui è stato inviato il registro di controllo della cassetta postale.

  2. Nella Posta in arrivo aprire il messaggio con il file XML allegato inviato da Microsoft Exchange. Si noti che il corpo del messaggio di posta elettronica contiene i criteri di ricerca.

  3. Fare clic sull'allegato e selezionare se aprire o salvare il file XML.

Voci nel registro di controllo della cassetta postale

Nell'esempio seguente viene illustrata una voce del registro di controllo della cassetta postale contenuta nel file SearchResult.xml. Ogni voce è preceduta dal tag XML <Event> e termina con il tag XML </Event>. Questa voce indica che l'amministratore ha eliminato il messaggio con oggetto "Notification of litigation hold" dalla cartella Elementi ripristinabili nella cassetta postale di tamaraj il 30 aprile 2010.

<Event MailboxGuid="6d4fbdae-e3ae-4530-8d0b-f62a14687939" 
  Owner="PPLNSL-dom\tamaraj50001-1363917750" 
  LastAccessed="2010-04-30T11:01:55.140625-07:00" 
  Operation="HardDelete" 
  OperationResult="Succeeded" 
  LogonType="Admin"
 FolderId="0000000073098C3277988F4CB882F5B82EBF64610100A7C317F68C24304BBD18ABE1F185E79B00000026BD4F0000"
  FolderPathName="\Recoverable Items\Deletions"
  ClientInfoString="Client=OWA;Action=ViaProxy" 
  ClientIPAddress="10.196.241.168" 
  InternalLogonType="Owner"
  MailboxOwnerUPN=tamaraj@contoso.com
  MailboxOwnerSid="S-1-5-21-290112810-296651436-1966561949-1151" 
  CrossMailboxOperation="false" 
  LogonUserDN="Administrator"
  LogonUserSid="S-1-5-21-290112810-296651436-1966561949-1149">
  <SourceItems>
   <ItemId="0000000073098C3277988F4CB882F5B82EBF64610700A7C317F68C24304BBD18ABE1F185E79B00000026BD4F0000A7C317F68C24304BBD18ABE1F185E79B00000026BD540"
    Subject="Notification of litigation hold"
    FolderPathName="\Recoverable Items\Deletions" /> 
  </SourceItems>
</Event>
Campi utili nel registro di controllo della cassetta postale

Prestare attenzione a questi campi che consentono di identificare informazioni specifiche per ogni istanza di accesso non proprietario a una cassetta postale.

 

Campo Descrizione

Owner

Proprietario della cassetta postale a cui ha effettuato l'accesso un utente non-proprietario.

LastAccessed

Data e ora in cui è stato effettuato l'accesso alla cassetta postale.

Operation

Azione eseguita dall'utente non proprietario. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Elementi registrati nel registro di controllo della cassetta postale" in Eseguire un rapporto di accesso non proprietario alla cassetta postale.

OperationResult

Esito positivo o negativo dell'azione eseguita dall'utente non proprietario.

LogonType

Tipo di accesso non proprietario. Sono inclusi amministratore, delegato ed esterno.

FolderPathName

Nome della cartella che conteneva il messaggio su cui ha agito l'utente non proprietario.

ClientInfoString

Informazioni sul client di posta elettronica utilizzato dall'utente non proprietario per accedere alla cassetta postale.

ClientIPAddress

Indirizzo IP del computer utilizzato dall'utente non proprietario per accedere alla cassetta postale.

InternalLogonType

Tipo di accesso dell'account utilizzato dall'utente non proprietario per accedere alla cassetta postale.

MailboxOwnerUPN

Indirizzo di posta elettronica del proprietario della cassetta postale.

LogonUserDN

Nome visualizzato dell'utente non proprietario.

Subject

Riga dell'oggetto del messaggio di posta elettronica su cui ha agito l'utente non proprietario.

 
Argomenti correlati
Caricamento in corso...
Nessuna risorsa trovata.